Stampa libroStampa libro

Guida Didattica (versione pubblica)

Sito: Tris Imooc
Corso: Tris Imooc
Libro: Guida Didattica (versione pubblica)
Stampato da:
Data: Friday, 4 December 2020, 18:28

Questa Guida

Scopo di questa Guida è fornire indicazioni sulle caratteristiche del corso online sul Modello TRIS e sulle sue modalità di fruizione.
Il modello è il risultato di tre anni di ricerca e sperimentazione condotta nell’ambito del progetto TRIS (Tecnologie di Rete e Inclusione Socio-educativa), sviluppo operativo di uno specifico accordo quadro fra MIUR (Dipartimento Istruzione), Fondazione TIM e CNR (Istituto Tecnologie Didattiche). Per approfondimenti:

La guida è organizzata in tre sezioni. Nella prima sezione è illustrato il disegno complessivo del corso in termini di obiettivi, contenuti, attività, durata e modalità valutative per il rilascio dei crediti formativi.

La seconda sezione riporta la modularizzazione del corso secondo le 4 principali aree tematiche affrontate: contesto, aspetti tecnologici, metodologico-didattici e organizzativo-gestionali. Per ogni modulo verranno date indicazioni puntuali su come utilizzare le corrispondenti risorse didattiche, condurre lo studio e partecipare alle attività online individuali e di gruppo finalizzate al consolidamento degli apprendimenti.

Nella terza e ultima sezione viene illustrato il fllusso di fruizione sia dell'intero corso, sia di un modulo-tipo.

SEZIONE I - DISEGNO COMPLESSIVO DEL CORSO

In questa sezione è illustrato il disegno complessivo del corso in termini di obiettivi, contenuti, metodologia didattica adottata, attività, durata e modalità valutative per il rilascio dei crediti formativi.

Sono anche illustratate le diverse modalità di fruizione del corso unitamente alle risorse online utilizzabili (piattaforma, materiali didattici, ecc.).


Finalità del corso

Il corso intende favorire la diffusione di conoscenze e competenze su una possibile modalità operativa per coinvolgere a distanza nelle lezioni d’aula studenti che, per gravi problemi di salute, non possono recarsi a scuola. Questo attraverso la realizzazione delle cosiddette classi ibride, ossia ambienti didattici prodotti dalla fusione dello spazio d’aula con quello vissuto al momento dallo studente in difficoltà (il proprio domicilio o la casa di cura), favorendo la partecipazione attiva e collaborativa di quest’ultimo alle lezioni insieme ai propri compagni di classe.

Obiettivi formativi

Principali obiettivi formativi dell’I-MOOC sono:

  • Conoscere l’articolazione complessiva del Modello TRIS, la sua modulazione nel tempo e le condizioni generali per la sua applicabilità
  • Approfondire i diversi aspetti che caratterizzano il contesto in cui è calato il modello e le sue dinamiche attraverso la testimonianza di studenti, docenti, dirigenti, genitori ed esperti
  • Analizzare in modo dettagliato i 3 assi portanti su cui poggia il modello TRIS di classe ibrida inclusiva: tecnologico, metodologico-didattico e organizzativo-gestionale
  • Comprendere le peculiarità di una classe ibrida, come realizzarla, gestirla e farla diventare un ambiente di apprendimento socio-inclusivo entro cui dar vita a una didattica attiva e partecipativa in grado di coinvolgere studenti non presenti fisicamente in aula


Contenuti formativi correlati agli obiettivi

Conoscere l’articolazione complessiva del Modello TRIS, la sua modulazione nel tempo e le condizioni generali per la sua applicabilità

  • La caratteristica eco-sistemica del modello
  • Il problema che intende affrontare e la soluzione che propone
  • La modulazione nel tempo del modello in ragione dell’importanza delle assenze indotte dalla patologia (assenze lunghe, periodiche, permanenti)
  • L’applicazione per fasi del modello e obiettivi di ciascuna fase
  • Tipologia di disagio a cui è applicabile il modello

Approfondire i diversi aspetti che caratterizzano il contesto in cui è calato il modello e le sue dinamiche attraverso la testimonianza di studenti, docenti, dirigenti, genitori ed esperti

  • Lo status dello studente e gli effetti della patologia
  • La didattica inclusiva per lo studente che frequenta a distanza
  • Le risorse sul territorio
  • Il rapporto con la famiglia
  • I compagni di classe
  • Lo studente che segue da casa
  • Il ruolo dei Dirigenti Scolastici
  • Il punto di vista dei docenti
  • Gli aspetti relazionali e psico-sociali

Comprendere le peculiarità di una classe ibrida, gli assi portanti su cui poggia e come farla diventare un ambiente di apprendimento socio-inclusivo

  • La classe ibrida come scenario per una didattica attiva e partecipativa in grado di coinvolgere studenti non presenti fisicamente in aula
  • Gli aspetti tecnologici
  • Gli aspetti metodologico-didattici
  • Gli aspetti organizzativo-gestionali

Metodologia didattica

L’attività formativa si sviluppa interamente online. I partecipanti

  • potranno definire/personalizzare liberamente il proprio percorso di fruizione dei contenuti e delle attività corsuali;
  • saranno seguiti dallo staff di tutoring (non è previsto un tutor personale);
  • potranno interagire fra di loro per supportarsi reciprocamente.

Gli argomenti del corso sono raggruppati in 4 principali aree tematiche (contesto, aspetti tecnologici, metodologico-didattici e organizzativo-gestionali), ognuna associata a uno specifico modulo formativo che può essere fruito indipendentemente dagli altri. Ogni modulo formativo prevede 4 attività:

  • Visione e ascolto
  • Studio e approfondimento
  • Test di autoverifica
  • Attività interattiva per il consolidamento degli apprendimenti

La visione e lo studio degli argomenti relativi a uno specifico modulo sono condizione necessaria per l’accesso alle attività interattiva di gruppo. Sarà il sistema stesso a inibire l’accesso all’attività di gruppo se non si sarà prima superato il test di autoverifica associata allo specifico argomento.
Tutto ciò a garanzia che i partecipanti all’attività di gruppo partano da una base di conoscenza comune prima di avviare il confronto su un determinato argomento del corso.

Due diverse modalità di fruizione del corso

I contenuti del corso vengono presentati in modalità ipermediale attraverso l’intreccio di video, animazioni, testi e immagini. Il corso può essere fruito in due diverse modalità:

  • fruizione libera dei contenuti ipermediali; può essere fatta in qualsiasi momento dell’anno; è aperta a tutti e non necessita di iscrizione;
  • fruizione libera dei contenuti ipermediali e svolgimento di attività di consolidamento degli apprendimenti con il supporto di tutor; è destinata al personale della scuola, necessita di iscrizione (in ogni caso gratuita) e prevede il rilascio di crediti.

Questa guida si riferisce alla seconda modalità di fruizione, ossia quella tutorata, con iscrizione e rilascio di crediti.

L’ambiente online di gestione del corso

A differenza degli usuali MOOC (Massive Open Online Course, ossia corsi online aperti a tutti) che seguono una logica di fruizione sequenziale spesso scandita da una precisa tempistica, l’I-MOOC di TRIS (dove la “I” sta per interattivo) consente all’utente di costruire dinamicamente il proprio percorso formativo, definendo sia la sequenza di fruizione dei contenuti, sia le tempistiche di partecipazione alle attività di consolidamento degli apprendimenti. Tutto ciò è reso possibile da un sistema ibrido di gestione del corso (ipermediale multipiattaforma) che, per le sue caratteristiche, rappresenta una novità nello scenario dei MOOC. I due ambienti online complementari di cui si compone la piattaforma sono:

  1. l’ambiente per la fruizione libera dei contenuti ipermediali del corso e che chiameremo Hypervideo (per essere utilizzato non richiede alcuna iscrizione);
  2. l’ambiente per lo svolgimento delle attività di studio e consolidamento degli apprendimenti con il supporto di tutor, che chiameremo Aula Virtuale e che richiede un accesso con password.

    Per la fruizione dell’I-MOOC è quindi pratico tenere aperte due finestre dello schermo video sui due rispettivi ambienti, anche se, per un’efficace fruizione dei moduli formativi del corso, si consiglia di prendere prima visione dei materiali multimediali relativi a uno specifico argomento (usando l’ambiente Hypervideo), quindi di passare allo svolgimento delle attività corsuali (usando Aula Virtuale).

Le risorse didattiche multimediali

I materiali didattici (e-content) di supporto allo studio consistono in

  • clip video e animazioni [per la parte espositiva, ossia visione e ascolto];
  • volume di riferimento per il corso [per la parte di studio e approfondimento]: “Classi ibride e inclusione socio-educativa: il progetto TRIS”, Franco Angeli, Milano, 2018, a cura di Benigno V., Caruso G., Fante C., Ravicchio F., Trentin G., scaricabile gratuitamente alla pagina: https://ojs.francoangeli.it/_omp/index.php/oa/catalog/book/352
  • test online [per la parte di autoverifica];
  • schede didattiche di supporto alle attività di gruppo [per la parte consolidamento degli apprendimenti]

ai quali vanno aggiunti:

  • i testi della voce fuori campo dei video;
  • la trascrizione delle interviste ai protagonisti;
  • le registrazioni audio della voce fuori campo e di quella degli intervistati.

Le verifiche intermedie e la prova di valutazione finale

Sono previste tre diverse tipologie di verifica intermedia durante la fruizione del corso:

  • test di autovalutazione per l’accesso all’attività di consolidamento degli apprendimenti relativi a uno specifico argomento del corso;
  • revisione alla pari degli elaborati prodotti nel corso delle attività di consolidamento;
  • verifica per confronto attraverso la partecipazione a forum tematici pensati anche in questo caso per il consolidamento degli apprendimenti.

La prova di valutazione finale per il rilascio dei crediti formativi, a cui si potrà accedere se si saranno portare a termine tutte le previste attività corsuali, si svolgerà anch'essa online e consisterà nello sviluppo di un elaborato dove il partecipante dovrà dimostrare di aver appreso il Modello TRIS in tutte le sue parti.

Sarà il partecipante a decidere quando consegnare l'elaborato finale non essendoci un termine prestabilito per farlo.

L’elaborato verrà valutato da esperti sull’uso di tecnologie nella didattica inclusiva.

NOTA - Fra la consegna dell'elaborato finale e la sua valutazione potrebbero trascorrere diversi giorni.

Durata del corso e modalità di accreditamento

L’impegno stimato per la fruizione del corso è di 25 ore, ripartite secondo lo standard dei corsi universitari telematici (6 ore di didattica erogativa e 19 di studio e svolgimento di attività di consolidamento e verifica).

Essendo il corso svincolato da una specifica calendarizzazione (ad eccezione di due attività di gruppo in modalità asincrona), la finestra temporale da dedicare alla fruizione del corso è auto-determinata dallo stesso fruitore. Si consiglia tuttavia di distribuire l’ascolto, lo studio e lo svolgimento delle attività in un arco di tempo di almeno 4-5 settimane (considerando più o meno un’ora di impegno al giorno).

Il rilascio del credito (25 ore di formazione) è subordinato allo svolgimento delle previste attività corsuali e al superamento di una prova finale valutata da esperti dell’Istituto Tecnologie Didattiche del CNR. Il credito sarà rilasciato dallo stesso ITD-CNR ai sensi della Direttiva MIUR n. 170 del 21.03.2016 sull’Accreditamento degli Enti di Formazione.

SEZIONE II - MODULI E AREE TEMATICHE

Premessa importante

Gli argomenti del corso sono raggruppati in 4 aree tematiche (contesto, aspetti tecnologici, metodologico-didattici e organizzativo-gestionali), ognuna associata a uno specifico modulo formativo fruibile in modo indipendente dagli altri.

 Prima di iniziare a svolgere le previste attività di studio e consolidamento degli apprendimenti, è indispensabile aver letto:

  • la sintesi del Modello TRIS;
  • il capitolo Sintesi del progetto e prospettive future del volume di riferimento per questo corso.

Entrambe le letture rappresentano a tutti gli effetti il punto d’ingresso della partecipazione al corso dato che chiariscono quali conoscenze si intendono far raggiungere ai partecipanti attraverso i materiali audiovisivi e le attività di studio e consolidamento degli apprendimenti proposte nei diversi moduli formativi.

NOTA IMPORTANTE - I moduli possono essere fruiti senza una specifica sequenzialità. Tuttavia, è consigliabile iniziare prendendo almeno visione dei contenuti audiovisivi relativi al Contesto.

Contesto di applicazione del modello

Obiettivo - Approfondire i diversi aspetti che caratterizzano il contesto in cui è calato il modello e le sue dinamiche attraverso la testimonianza di studenti, docenti, dirigenti, genitori ed esperti

Contenuti

  • Lo status dello studente e gli effetti della patologia
  • La didattica inclusiva per lo studente che frequenta a distanza
  • Le risorse sul territorio
  • Il rapporto con la famiglia
  • I compagni di classe
  • Lo studente che segue da casa
  • Il ruolo dei Dirigenti Scolastici
  • Il punto di vista dei docenti
  • Gli aspetti relazionali e psico-sociali

Attività proposte

Sequenza delle attività

Risorse a disposizione da utilizzare

Visione e ascolto

Contenuti video relativi al contesto per cui è stato sviluppato il Modello TRIS arricchiti da testimonianze dei principali protagonisti

Studio e approfondimento

  • Cap. 01 - Il contesto e il problema affrontato
  • Cap. 02 - Il progetto TRIS genesi e articolazione (par. 1-5)
  • Cap. 05 - La percezione in aula dello studente remoto
  • Cap. 06 - La classe ibrida vissuta dallo studente a casa
  • Cap. 08 - Il ruolo della famiglia
  • Testo e registrazione audio dei video

Test di autoverifica

Test di autoverifica sul Contesto per l’accesso alla successiva attività di consolidamento

Attività interattiva per il consolidamento degli apprendimenti

Partecipazione al forum Riflessione sul Contesto.

La riflessione sarà dapprima di tipo individuale, quindi allargata alla comunità di apprendimento e si svilupperà all'interno di un "forum domanda/risposta" (*)

Per far questo, ogni partecipante dovrà accedere al forum e inserire un proprio contributo sulla base delle indicazioni che troverà indicate nello stesso forum.

 (*) Per le proprietà dei forum domanda/risposta, i contributi degli altri partecipanti saranno visibili solo dopo aver postato il proprio; questo per consentire a ciascuno di avere un primo momento di riflessione individuale sull'argomento proposto priva di potenziali "condizionamenti" reciproci. La visualizzazione degli altri contributi non sarà immediata ma solo dopo che sarà trascorso il tempo entro cui è possibile ancora apportare modifiche al proprio contributo appena postato (di norma 30 minuti).

 Impegno stimato complessivo:       7 ore


Aspetti Tecnologici

Obiettivo - Comprendere come allestire e far funzionare dal punto di vista tecnologico una classe ibrida inclusiva.

Contenuti

  • Comunicare a distanza
  • Set tecnologico aula
  • set tecnologico casa
  • La connettività
  • La classe ibrida e le funzionalità di rete
  • Ambienti online di supporto alla didattica
  • Altre risorse di rete o reperibili attraverso la rete

Attività proposte

Sequenza delle attività

Risorse a disposizione da utilizzare

Visione e ascolto

Contenuti video relativi agli aspetti tecnologici legati alla realizzazione della classe ibrida

Studio e approfondimento

  • Cap. 09 - La dimensione tecnologica
  • Testo e registrazione audio dei video

Test di autoverifica

Test di autoverifica sugli Aspetti Tecnologici per l’accesso alla successiva attività di consolidamento

Attività interattiva per il consolidamento degli apprendimenti

Partecipazione al workshop Esercitazione su risorse online. Il workshop seguirà le seguenti fasi:

  1. esercizio guidato su Google Drive;
  2. esercizio in autonomia per consolidare quanto appreso;
  3. sottomissione a revisione alla pari del risultato dell’esercitazione.

Qui le istruzioni dettagliate su come sviluppare le 3 fasi.

 

Qualche informazione in più sul workshop online

  • Un workshop online consiste nella preparazione individuale e nell’invio di un elaborato o del risultato di un’esercitazione da sottomettere alla revisione di due o più partecipanti al corso che, a loro volta, dovranno fare altrettanto per poter fungere da revisori;
  • Il workshop online prevede tre fasi scandite da altrettante finestre temporali che seguono una precisa tempistica:
    • Finestra 1.   Preparazione dell’elaborato (o svolgimento di un’esercitazione) e successivo suo invio;
    • Finestra 2.   Abbinamento automatico dei revisori a ciascun elaborato inviato e successiva revisione alla pari;
    • Finestra 3.   Comunicazione dell’esito della revisione;
  • Il workshop online si sviluppa mediamente nell’arco di due settimane ed è quindi l’unica attività di questo corso che dipende da una specifica tempistica da rispettare, indicata con precisione sia sul cruscotto dello stesso workshop, sia sul blocco laterale PROSSIMI EVENTI (*);
  • Per questa ragione i workshop previsti dal corso (e che sono obbligatori) verranno ripetuti periodicamente. Sarà il corsista a scegliere quando si sentirà pronto per parteciparvi.

Impegno stimato complessivo:       8 ore

(*) Se sul blocco laterale PROSSIMI EVENTI non compaiono informazioni sulle tempistiche del workshop significa che non si è stati ancora abilitati a parteciparrvi (non sono state svolte le attività che ne vincolano la partecipazione).

Aspetti Organizzativo-gestionali

Obiettivo - Comprendere come organizzare e gestire gli spazi di cui si compone una classe ibrida inclusiva.

Contenuti

  • Organizzazione della classe
  • Attività sincrone con la classe
  • Organizzazione degli spazi a casa
  • Organizzazione degli spazi d’aula
  • Routine di gestione e accorgimenti
  • Cosa fare in caso di problemi di connessione
  • Il ruolo del Consiglio di Classe nell’applicazione del Modello TRIS

Attività proposte

Sequenza delle attività

Risorse a disposizione da utilizzare

Visione e ascolto

Contenuti video relativi agli aspetti organizzativo-gestionali legati alla didattica nella classe ibrida

Studio e approfondimento

  • Cap. 04 - Spazi ibridi e organizzazione della classe
  • Testo e registrazione audio dei video

Test di autoverifica

Test di autoverifica sugli Aspetti Organizzativo-gestionali per l’accesso alla successiva attività di consolidamento

Attività interattiva per il consolidamento degli apprendimenti

Partecipazione al forum Riflessione sugli Aspetti Organizzativo-gestionali.

La riflessione sarà dapprima di tipo individuale, quindi allargata alla comunità di apprendimento e si svilupperà all'interno di un "forum domanda/risposta" (*)

Per far questo, ogni partecipante dovrà accedere al forum e inserire un proprio contributo sulla base delle indicazioni che troverà indicate nello stesso forum.

 (*) Per le proprietà dei forum domanda/risposta, i contributi degli altri partecipanti saranno visibili solo dopo aver postato il proprio; questo per consentire a ciascuno di avere un primo momento di riflessione individuale sull'argomento proposto priva di potenziali "condizionamenti" reciproci. La visualizzazione degli altri contributi non sarà immediata ma solo dopo che sarà trascorso il tempo entro cui è possibile ancora apportare modifiche al proprio contributo appena postato (di norma 30 minuti).

Impegno stimato complessivo:       3 ore

Gli aspetti Metodologico-didattici

Obiettivo - Approfondire le tematiche legate alla progettazione di attività didattiche inclusive e alla loro conduzione all’interno di una classe ibrida.

Contenuti

  • Le tecnologie e la didattica inclusiva
  • Le strategie didattiche per includere lo studente a distanza
  • La didattica collaborativa e la valutazione
  • Come valutare lo studente a distanza
  • L’esigenza di pianificare la lezione
  • Progettare l’uso didattico delle tecnologie: una proposta metodologica

Attività proposte

Sequenza delle attività

Risorse a disposizione da utilizzare

Visione e ascolto

Contenuti video relativi agli aspetti metodologico-didattici legati alla progettazione e alla conduzione di lezioni in una classe ibrida

Studio e approfondimento

  • Cap. 07 - La dimensione didattica e valutativa
  • Testo e registrazione audio dei video

Test di autoverifica

Test di autoverifica sugli Aspetti Metodologico-didattici per l’accesso alla successiva attività di consolidamento

Attività interattiva per il consolidamento degli apprendimenti

Partecipazione al workshop Progettazione di una lezione in un’aula ibrida. Il workshop seguirà le seguenti fasi:

  1. stesura del progetto secondo le indicazioni fornite attraverso lo stesso ambiente per la gestione del workshop online;
  2. sottomissione a revisione alla pari del progetto.

 

Qualche informazione in più sul workshop online

  • Un workshop online consiste nella preparazione individuale e nell’invio di un elaborato o del risultato di un’esercitazione da sottomettere alla revisione di due o più partecipanti al corso che, a loro volta, dovranno fare altrettanto per poter fungere da revisori;
  • Il workshop online prevede tre fasi scandite da altrettante finestre temporali che seguono una precisa tempistica:
    • Finestra 1.   Preparazione dell’elaborato (o svolgimento di un’esercitazione) e successivo suo invio;
    • Finestra 2.   Abbinamento automatico dei revisori a ciascun elaborato inviato e successiva revisione alla pari;
    • Finestra 3.   Comunicazione dell’esito della revisione;
  • Il workshop online si sviluppa mediamente nell’arco di due settimane ed è quindi l’unica attività di questo corso che dipende da una specifica tempistica da rispettare, indicata con precisione sia sul cruscotto dello stesso workshop, sia sul blocco laterale PROSSIMI EVENTI (*);
  • Per questa ragione i workshop previsti dal corso (e che sono obbligatori) verranno ripetuti periodicamente. Sarà il corsista a scegliere quando si sentirà pronto per parteciparvi.

Impegno stimato complessivo:       7 ore

(*) Se sul blocco laterale PROSSIMI EVENTI non compaiono informazioni sulle tempistiche del workshop significa che non si è stati ancora abilitati a parteciparrvi (non sono state svolte le attività che ne vincolano la partecipazione).

SEZIONE III - FLUSSO DI FRUIZIONE DEL CORSO

Quadro complessivo del flusso di fruizione del corso (seguirà un’esemplificazione).


Flusso di fruizione del singolo modulo

Dopo aver compilato il questionario di inizio corso (QI), si potrà iniziare la fruizione partendo da uno qualunque dei moduli didattici. Qui di seguito è stato isolato a scopo esemplificativo quello sul Contesto.


Per punti, ecco come si svilupperanno le attività di studio e consolidamento:

  1. attenta lettura della pagina della Guida Didattica relativa all’argomento;
  2. presa visione e studio dei materiali ipermediali e testuali presenti in Hypervideo (riquadro azzurro (Contesto));
  3. test di autoverifica sullo specifico argomento (rombo verde (T)); se superato si passa alla richiesta di un
  4. brevissimo questionario di gradimento sui contenuti fruiti (rombo piccolo blu) che apre l’accesso sia all’attestazione della frequenza del modulo (*), sia a un’attività di consolidamento degli apprendimenti (e-T) relativi allo stesso argomento;
  5. a questo punto il partecipante può decidere se (a) stampare e conservare l’attestazione di frequenza senza completare tutte le attività previste dal modulo, oppure (b) procedere allo svolgimento dell’attività di consolidamento (e-T);

 I punti 1-2-3-4 si ripetono per tutti e 4 i moduli formativi.

  1. svolgimento di tutte le attività di consolidamento (e-T), previo superamento dei relativi test di autoverifica, per poter poi accedere alla prova finale (PF);
  2. svolgimento della prova finale e successiva compilazione del questionario di fine corso (QF) per il definitivo rilascio dei crediti formativi.

____________________________

(*) L’attestato di frequenza va considerato come una sorta di dichiarazione di utilizzo dei materiali di studio associati agli argomenti di un determinato modulo. Non da origine a crediti formativi; questi ultimi sono previsti solo per il completamento del corso.

Attività condizionate

Lo svolgimento di alcune attività che si sviluppano nell’Aula Virtuale è condizionato al completamento di una o più attività che le precedono e questo a garanzia che i partecipanti alle interazioni collaborative di gruppo (forum, workshop) partano da una base di conoscenza comune prima di avviare il confronto su un determinato argomento del corso.

In questo senso, la visione e lo studio degli argomenti relativi a uno specifico modulo sono condizione necessaria per l’accesso alle attività interattive di gruppo. Sarà il sistema stesso a inibire l’accesso all’attività di gruppo se non si sarà prima superato il test di autoverifica associata allo specifico argomento

Da tener presente che tutto ciò non ostacola comunque la libera fruizione dei materiali corsuali dell’Hypervideo ma solo la partecipazione agli eventi e alle attività nell’Aula Virtuale centrati sull’interazione collaborativa in gruppo.